salta la barra
Museo di Scienze Naturali "F. Cicognini - G Rodari"  Note sui Modelli
indietro

 

MODELLI
Modelli in cera

NOTE SUI MODELLI

 

 

Modelli

di Anatomia umana

Consistono in una serie di undici modelli di cui otto in cera colorata, due in gesso verniciato e uno in cartapesta verniciata, di dimensioni variabili, che rappresentano singoli organi o interi apparati del corpo umano a scale diverse. Sono di fattura molto accurata, in quanto riproducono con fedeltą anche particolari molto minuti. Non ci sono indicazioni riguardo all'autore, al luogo e all'anno di elaborazione, al committente, ma con ogni probabilitą sono stati realizzati nell'800 presso il Museo della Specola di Firenze, che disponeva di un laboratorio di ceroplastica. Certamente si tratta di lavori fatti a mano da specialisti dotati di sensibilitą artistica, un altissimo livello di manualitą e notevoli competenze scientifiche, artigiani specializzati in prodotti di questo tipo, che lavoravano su commissione per conto di musei, universitą, e altre istituzioni scientifiche. Tutti i modelli, che fino al 2000 si trovavano in uno stato di conservazione precario, sono stati restaurati e ripuliti dalla Ditta GEA Restauri di Firenze.

 





Modelli

di Piante e Fiori

Sono trentaquattro modelli in materiali vari (tela resinata, legno, cartapesta, etc.) dipinti a mano che riproducono fiori, piante e loro parti; di varie dimensioni (altezze fra 20 e 40 cm) e per lo pił scomponibili. Quasi tutti i modelli sono dotati di una base circolare in legno verniciata di nero, con etichetta che riporta il nome scientifico della pianta e il nome del costruttore: nella maggior parte dei casi si tratta della Ditta R. Brendel di Berlino, nota per aver prodotto ed esportato simili manufatti durante il sec. XIX. Gli esemplari si presentavano, alla fine del '900, ricoperti da polvere e smog; alcuni con crepe o parti distaccate. Tutti, a pił riprese, sono stati sottoposti a interventi di restauro e pulitura a cura della Ditta GEA Restauri di Firenze, interventi che hanno permesso, fra l'altro, di scoprirne la bellezza dei colori.

 

 


inizio pagina | indietro